Jazz and Beyond: Boris Savoldelli - voce ed elettronica; Yaron Stavi - basso e contrabbasso

2/4 è una frazione matematica. 2/4 è anche un tempo musicale. 2 sono le corde vocali che sottendono al processo di fonazione e 4 le corde che generano il suono del contrabbasso. 2 sono, infine, i componenti di questo nuovo progetto.
La purezza del suono acustico e l’incognita dell’elettronica applicata al suono. Le grandi melodie che hanno definito i diversi linguaggi della musica e l’improvvisazione spontanea.
La forma canzone e la sua dilatazione verso il linguaggio dell’improvvisazione tipica del jazz.
Il jazz, il pop, il rock, la world music, la musica elettronica, il funk, la musica classica e contemporanea e tutte le innumerevoli influenze che l’incontro tra questi due straordinari musicisti è in grado di portare su di un palcoscenico.
Stiamo parlando di Yaron Stavi al contrabbasso e basso elettrico (già prezioso collaboratore, tra gli altri, di Robert Wyatt, David Gilmour e Phil Manzanera) e Boris Savoldelli alla voce ed elettronica.
Due interpreti moderni e dissacranti che rifiutano ogni etichetta per dare vita ad un incontro musicale stimolante ed affascinante, in grado di cullare l’ascoltatore con splendide melodie immortali e, subito dopo, farlo precipitare nel vortice dell’improvvisazione più ardita e spigolosa. Un concerto sicuramente originale. Un’esperienza musicale diversa ed unica.

DOWNLOAD ENGLISH VERSION