Paolo Fresu - tromba, flicorno, pocket trumpet, cornetta e multieffetti; Francesco Carta - luci; Fabrizio Dall’Oca - suono; Vittorio Albani - basi

Un “solo” di tromba può essere davvero pericoloso e chi lo produce e propone può facilmente essere additato quale un esagerato cultore del narcisismo. La storia insegna che – specialmente in campo jazzistico – si può davvero parlare della tromba quale strumento principe della musica afro-americana ma, comunque sia, sempre ben inserito in un contesto progettuale che esula dall’esercizio solistico.

DOWNLOAD ENGLISH VERSION