Paola Turci, voce e chitarra; Raffaele Casarano, sassofoni; Mirko Signorile, pianoforte

La collaborazione tra Paola Turci e i due affermati jazzisti, Raffaele Casarano e Mirko signorile, è nata in maniera spontanea, naturale e dopo alcuni concerti, tra l’incanto e la suggestione del pubblico presente, ultimi quelli di Bari in Jazz 2016 e Brindisi (agosto 2016), diventa un progetto concreto e duraturo nel tempo.
Questo trio d’eccezione prometto uno spettacolo capace di intrecciare emozioni e musica d’autore. Con l’album antologico «Io Sono», uscito nell’aprile 2015 ed entrato subito in classifica tra i dieci album più venduti in Italia, Paola Turci ha celebrato i suoi trent’anni di carriera artistica, affiancando a tre brani inediti dodici canzoni del suo repertorio passato completamente rivisitate in chiave acustico-elettronica.
Con lei i musicisti pugliesi Raffaele Casarano, uno dei sassofonisti più in vista della scena jazz italiana e internazionale, e Mirko Signorile, pianista tra i più raffinati e ispirati con la sua elegante espressività, la passione e la purezza del suo talento. Dopo anni di collaborazione nel quartetto Locomotive, i due si muovono adesso su equilibri perfetti ed efficaci e con un’intesa musicale profonda, che non conosce quasi paragoni, tanto da rendere questa piccola formazione una delle più amate e richieste in Italia. La loro musica ripercorre ed enfatizza la “quiete”, la poetica e la profondità degli ultimi dischi firmati da Casarano, con la presenza del pianista (“Noé” e il più recente “Medina”, entrambi pubblicati dalla Tuk Music di Paolo Fresu), con la capacità di rinnovarsi ogni volta grazie a composizioni inedite e passaggi improvvisati. Un tessuto sonoro fatto di ombre, chiaroscuri, pause, atmosfere del sogno, capace di creare una dimensione intima e domestica, un sud ideale che resta sullo sfondo e di tanto in tanto torna a essere il protagonista assoluto. Una sintonia indefinibile, una musica magica che ha a che fare con la bellezza emotiva di viaggi fatti di note, che lasciano il segno con leggerezza e pace. Viaggi intrisi di sentimenti e caratterizzati dalla curiosità di esplorare sempre nuovi linguaggi e nuove idee.