Theo Bleckmann & Stefano Battaglia - Voce & pianoforte

Plain Songs è una nuova ideale via dei canti che sancisce la collaborazione tra il vocalist Theo Bleckmann e il pianista Stefano Battaglia.

Entrambi compositori, hanno creato appositamente per questo programma delle nuove songs, ponendo le basi di un vero e proprio sodalizio sperimentando particolarmente sulle forme, talvolta sviluppate in modo liederistico altre volte in senso progressivo e articolato proprio del progressive inglese dell'inizio degli anni settanta.

Il Lied è il compagno segreto della musica moderna degli ultimi duecento anni, e questa forma accompagna tutti i trasalimenti e le incandescenze della musica assoluta, nata con il romanticismo ottocentesco mitteleuropeo.

Le liriche sono tutte di Theo Bleckmann, di origine tedesca e newyorkese d'adozione, ad eccezione di Silentium del poeta russo Osip Mandel'stam e Four Quartets di T.S. Eliot.

La trascendenza è un comune denominatore delle songs, non solo in senso filosofico e spirituale di ascensione, ma anche di genere, che i due cercano di superare andando oltre gli stili e gli idiomi musicali tradizionali.

La canzone infatti si svela come territorio di vertiginosa ampiezza, un pianeta luminoso i cui continenti non hanno limiti e barriere di linguaggio, ma territori senza confini attraverso cui avvertire lo schiudersi di uno spazio interiore, dove si avverte l'elastico respiro dell'etere, i vari capitoli di quello che Novalis chiamava “il colossale romanzo” entro cui sentiamo svolgersi la vita.