Torna "Il Jazz Italiano per le terre del sisma": inizio a Camerino il 30 agosto

Centinaia di musicisti coinvolti, provenienti da tutta Italia, confermeranno la loro partecipazione a questo grande evento, ormai simbolo dell’impegno e dell’unione del mondo del jazz a favore dei territori e delle popolazioni colpiti dal terremoto. Con lo stesso spirito e forti della nascita della Federazione Nazionale “Il Jazz Italiano”, organo che, in questo senso, va a riassumere perfettamente il lavoro di rete fatto in questi anni, presentiamo anche per il 2018 la manifestazione, promossa da MiBAC – Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e dal Comune dell’Aquila-Comitato Perdonanza, sostenuta da SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori, in qualità di main sponsor, con il supporto di NUOVOIMAIE e il contributo tecnico di CAFIM, e organizzata dalla Federazione stessa, Associazione I-JazzMIDJ – Musicisti Italiani di Jazz e Casa del Jazz; anche per questo anno è confermata l’adesione anche dei comuni di SchegginoCamerino e Amatrice. Da segnalare, per quest’ultime amministrazioni coinvolte, l’organizzazione e il sostegno di Associazione VisioninMusica (Scheggino), Musicamdo Jazz e TAM-Tutta un'Altra Musica (Camerino) e Fara Music (Amatrice).

Fortemente voluta dal MiBAC, dai sindaci dei quattro centri coinvolti (Pierluigi Biondi, Sindaco L’Aquila; Filippo Palombini, Sindaco Amatrice; Gianluca Pasqui, Sindaco Camerino; Paola Agabiti Urbani, Sindaco Scheggino) e dal musicista e direttore artistico Paolo Fresu, l’iniziativa sarà caratterizzata da una natura itinerante, che ne contraddistingue l’organizzazione dal 2017: quattro giorni di grande musica che tracceranno un ponte ideale, un filo indissolubile di bellezza e arte nel cuore rosso dell’Italia. L’inizio è previsto il 30 agosto a Camerino (MC) con concerti dalle 19.30 nella zona della Rocca Borgesca; il 31 agosto la manifestazione si sposterà a Scheggino (PG), in Piazza Carlo Urbani, dalle ore 19:00, il 1 settembre ad Amatrice (RI), presso il parcheggio ex area ANPAS (Villa San Cipriano di Amatrice), dalle 18:00, per concludersi il 2 settembre all’Aquila, con centinaia di musicisti e numerose band, che suoneranno in oltre 15 luoghi diversi della città, e un jazz club tutto nuovo in Piazza Chiarino (una delle novità di questa edizione) gestito per l’occasione da Italia Jazz Club.

Programma consultabile online: https://www.yumpu.com/it/document/view/61848476/il-jazz-italiano-per-le-terre-del-sisma

I nostri canali social ufficiali (sono quelli di ItaliaJazz) sono già attivi dalla conferenza stampa del 27 luglio nel promuovere adeguatamente l'evento; è importante la collaborazione di tutti per diffondere al massimo la comunicazione della manifestazione, sia forti del "nostro fare rete" sia per lo scopo di solidarietà e raccolta fondi della manifestazione stessa. Vi invito quindi a condividere sulle pagine Facebook dei vostri festival il post che trovate al link https://facebook.com/www.italiajazz.it/photos/a.669315483171708/1385066704929912/?type=3&theater

Sulla pagina facebook ItaliaJazz sono stati pubblicati molti post informativi per presentare la manifestazione e ne verranno pubblicati altri fino alle giornate dell'evento. La pagina stessa sarà il canale principale di comunicazione real-time durante la manifestazione. 

Raccomando a tutti coloro che vorranno supportarci da remoto di usare sempre e solo l'hashtag ufficiale dell'evento: #jazz4italy
TORNA ALLA LISTA